Saletta Medievale

In questa zona sono esposti i reperti che appartengono alle testimonianze piú recenti relative ai sepolcri medioevali. Furono rinvenute lastre tombali nella zona del Duomo corrispondente all'attuale abside. In esse percepiamo il dono di una incrollabile fede in Cristo in vita e in morte, di esemplari sacerdoti e dotti giuristi. La lastra tombale del defunto Paolo Coppola, pregevole per l'evidente realismo scultoreo. (INP 0004). La lastra tombale con singolare iscrizione a caratteri gotici é inerente al testamento del giudice Andrea Longobardo che lasció parte dei suoi beni alla cattedrale di Castellammare di Stabia a patto che fossero celebrate, in perpetuo, tre messe da quattro sacerdoti ogni giorno sul medesimo altare. (INP 0006). 

La lastra, spezzata a metá, che porta incisa un busto visibile dalle spalle in giú, pare che rappresenti un venerando sacerdote barbuto in atto di preghiera. In basso un'iscrizione funeraria di profonda spiritualitá in lingua latina che recita: O Terra, accogli ció che é tuo . (INP 0009). la lastra terragna che faceva parte del pavimento dell'antica cattedrale. Il defunto, in abito sacerdotale, poggia la testa su un cuscino e le braccia sostengono un libro. Iscrizione: Qui riposa il venerabile sacerdote Simone Longobardo, canonico cantore di Stabia . (INP 0016)

<<< Accesso alla Cripta Saletta Medievale Area Conferenze >>>